I tornei de "Le Volpi"

“Semplice-mente tennis”, il progetto per i bambini della I e II elementare

NuovoGiornaleOstia_20130214

L'associazione sportiva Le Volpi è entrata nelle scuole. Per portare il tennis, per portare lo sport nelle aule, ma soprattutto per far divertire i bambini delle classi I e II elementari. Nelle ore scolastiche infatti viene svolto un corso gratuito di psicomotricità propedeutica al tennis per i piccoli alunni. 

Il progetto ha preso il via presso il complesso scolastico Caio Duilio in via delle Quinqueremi e sta riscuotendo grande successo tra i più piccoli. "Nello specifico - spiega il maestro Riccardo Volpi, che dirige il centro di formazione tennis (gruppo agonistico) presso il parco della Madonnetta - il corso avvia i bambini ad una corretta motricità sviluppandone le capacità coordinative e perfezionando i schemi motori di base.

Muoversi correttamente stimola lo sviluppo dell'intelligenza e riequilibrio psicofisico dei bambini". Il corso si sviluppa in 5 lezioni dove i bambini sperimentano tanti giochi divertendosi con gli allievi della propria età giocando insieme ai maestri. Dal Gatto con gli stivali, al Re leone, passando per ruba palla e Pinocchio, i bambini durante questi corsi ascoltano le fiabe, ma possono anche proporre i loro giochi preferiti. Il tutto, sempre sotto la guida dei maestri, per imparare a correre, a saltare, a lanciare e a fare tutte le azioni che porteranno il bambino ad amare e scoprire Semplicemente il Tennis.

"La pratica di questi giochi, - continua Volpi - studiati per rispondere alle esigenze di allievi di età compresa tra i 5 e i 8 anni, consente già nell'immediato ad un miglioramento del livello delle capacità coordinative e una migliore conoscenza degli schemi motori di base mentre la loro utilizzazione permette di ampliare e di migliorare la creatività, l'intelligenza motoria e di perseguire un armonioso sviluppo somatico.

Ecco alcuni dei più indicativi esercizi propedeutici al tennis: prendere dimestichezza con la palla da tennis; acquisire familiarità con la racchetta e con la racchetta e palla insieme; prendere confidenza con la superficie di gioco; apprendere i movimenti fondamentali del gioco; indirizzare la palla oltre la rete ed entro settori più o meno ampi della metà campo avversaria; conoscere le regole del gioco.

×
Stay Informed

When you subscribe to the blog, we will send you an e-mail when there are new updates on the site so you wouldn't miss them.

Circuito del Tirreno 2013
Torneo della Befana

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 28 Novembre 2022